The Black Mages

Il logo dei Black Mages

Formazione

La nascita dei Maghi Neri

Nel 2002, i colleghi della Square Enix Kenichiro Fukui e Tsuyoshi Sekito chiesero a Nobuo Uematsu di unirsi a loro per formare una rock band con l’obiettivo di reinterpretare ed espandere le sue composizioni, lavoro che Fukui e Sekito avevano già proposto alla Square-Enix per il gioco All Star Pro-Wrestling.
Inizialmente Uematsu rifiutò l’offerta, a causa della grande mole di lavoro che doveva svolgere, ma, dopo aver accettato di partecipare come tastierista a un concerto con Fukui e Sekito, cambiò idea e decise di unirsi alla band.

The Black Mages

Dopo essere venuto a conoscenza della notizia, un altro impiegato della Square Enix, Matsushita, li chiamò per scherzo “i Maghi Neri“. Il nome piacque subito alla band, tanto da decidere di usarlo, ma nella più orecchiabile traduzione inglese “The Black Mages”.

Nel 2003, Keiji Kawamori, Arata Hanyuda, e Michio Okamiya si unirono al gruppo, così i TBM trovarono la formazione che mantengono ancora adesso.

Gli Album

I Black Mages hanno pubblicato finora tre album in studio e hanno partecipato a molti concerti per promuoverli, anche con performance all’interno di concerti orchestrali dedicati alla musica di Final Fantasy.

Oltre a dei DVD esclusivi per il fan club giapponese di Uematsu, i TBM hanno fatto delle apparizioni come ospiti al Dark Chronicle Premium Arrange – Final Fantasy III Original Soundtrack, il concerto spinoff a Los Angeles di More Friends, e all’Extra: Hyper Game Music Event.

Discografia

The Black Mages

The Black Mages
Album in studio
Data di uscita: 19 Febbraio 2003
2° pubblicazione: 10 Maggio 2004
Genere: Progressive metal
Durata: 51:29
Casa discografica: DigiCube
2° pubblicazione: Square Enix
Producer Nobuo Uematsu

The Black Mages è l’omonimo album in studio della band che raccoglie una selezione delle musiche di Final Fantasy, riarrangiate e suonate a metà tra il power metal e il progressive metal.
Tutte le tracce riguardano le musiche “da battaglia” dei giochi e sono state definite come “hard rock con violenti sintetizzatori e chitarre”.
La prima uscita è targata DigiCube e risale al 19 Febbraio 2003, seguita da una seconda il 10 Maggio 2004 dalla Square Enix.
Contiene 10 tracce e copre una durata di 51:29 minuti di musica.

L’album ha raggiunto la 43° posizione della classifica Japan Oricon.
Ha ricevuto ottimi feedback, tra cui quello di Andy Byus di RPGFan che lo ha definito “addicting” (= che dà dipendenza) e “potente“. Ha criticato però l’abuso dei sintetizzatori in contrasto con gli strumenti live in alcune tracce, e la troppa fedeltà all’arrangiamento originale in alcune tracce, specialmente “Dancing Mad“.
Anche Tetra di Square Enix Music Online ha apprezzato l’album, affermando che “tutti i membri della band sono grandi musicisti, e Sekito e Fukui sono degli arrangiatori altrettanto grandi“. Il difetto principale che ha trovato nell’album invece, è che molte canzoni seguono lo stesso “schema” negli arrangiamenti.

Tracklist
1. “Battle Scene” (da Final Fantasy I) 4:19
2. “Clash on the Big Bridge” (da Final Fantasy V) 4:16
3. “Force Your Way” (da Final Fantasy VIII) 3:51
4. “Battle, Scene II” (da Final Fantasy II) 3:52
5. “The Decisive Battle” (da Final Fantasy VI) 4:02
6. “Battle Theme” (da Final Fantasy VI) 3:21
7. “J-E-N-O-V-A” (da Final Fantasy VII) 6:08
8. “Those Who Fight Further” (da Final Fantasy VII) 4:25
9. “Dancing Mad” (da Final Fantasy VI) 12:04
10. “Fight With Seymour” (da Final Fantasy X) 5:05

The Black Mages II The Skies Above

The Black Mages II The Skies Above
Album in studio
Data di uscita: 22 Dicembre 2004
Genere: Progressive metal
Durata: 50:56
Casa discografica: Universal Music Group
Produttore: Nobuo Uematsu

The Black Mages II: The Skies Above è il secondo album della band e, come il primo album, contiene una selezione di tracce dei videogiochi di Final Fantasy riarrangiate e suonate in power-progressive metal.

Diversamente dal primo album, The Skies Above include altri pezzi oltre quelli usati nelle scene di battaglia; l’album include canzoni suonate da Kazco “KAZCO” Hamano, e Tomoaki “Mr. Goo” Watanabe.
Include anche una traccia non proveniente da Final Fantasy, “Blue Blast — Winning the Rainbow“, un pezzo originale creato per il lottatore giapponese Takehiro Murahama.

The Skies Above, contrariamente al primo album, presenta una vera batteria dato che la band si è espansa ripretto alla formazione originale di 3 membri, dei quali nessuno sapeva suonare la batteria.

Il testo “Maybe I’m a Lion” della traccia omonima è stato recitato da Alexander O. Smith, un traduttore della Square Enix e amico di Okamiya, uno dei nuovi membri.

L’album è uscito il 22 Dicembre 2004 per la Universal Music Group e contiene 11 tracce per una durata di 50:56 minuti.

L’album ha ricevuto opinioni differenti dai recensori.
Jesse Jones di RPGFan ha parlato di un album “semplicemente sorprendente” ma non privo di difetti. Mentre definisce la musica di tutto l’album “excellent“, non ha apprezzato gli arrangiamenti vocali di “Otherworld” e “The Skies Above“, sostenendo che le voci dei cantanti non si legano bene con la parte strumentale delle canzoni.
Zane della Square Enix Music Online ha approvato con meno entusiasmo l’album, definendolo “passabile” e affermando che i nuovi arrangiamenti davano “risultati variabili“, le “voci intollerabili” e una povera scelta di strumenti, concludendo in sostanza che il secondo album dei TBM era inferiore al primo.

Tracklist
1. “The Rocking Grounds” (da Final Fantasy III) 3:56
2. “Zeromus” (da Final Fantasy IV) 3:56
3. “Vamo’ Alla Flamenco” (da Final Fantasy IX) 4:25
4. “Hunter’s Chance” (da Final Fantasy IX) 4:44
5. “Otherworld” (da Final Fantasy X) 3:14
6. “Matoya’s Cave” (da Final Fantasy I) 4:44
7. “The Man with the Machine Gun” (da Final Fantasy VIII) 4:17
8. “Maybe I’m a Lion” (da Final Fantasy VIII) 5:34
9. “Battle with the Four Fiends” (da Final Fantasy IV) 3:58
10. “The Skies Above” (da Final Fantasy X) 7:18
11. “Blue Blast — Winning the Rainbow” (inedito) 4:49

The Black Mages II Darkness and Starlight

The Black Mages III Darkness and Starlight
Album in studio
Data di uscita: 19 Marzo 2008
Genere: Progressive metal
Durata: 60:40
Casa discografica: Dog Ear Records
Produttore Nobuo Uematsu

The Black Mages III: Darkness and Starlight è il terzo album in studio della band che, similarmente agli altri, presenta tracce riarrangiate in chiave metal delle musiche di Final Fantasy.

Uscito il 19 Marzo 2008 per la casa discografica di Nobuo Uematsu – la Dog Ear Records – presenta 10 tracce per una durata complessiva di 60:40 minuti.
Tutte le canzoni sono strumentali, eccetto la canzone “Darkness and Starlight” in cui il ritornello viene cantato proprio dai TBM.
L’album è stato descritto come un un mix di intensi pezzi symphonic metal e opera rock.
Come l’album precedente, Darkness and Starlight presenta un inedito, “Life ~ in memory of KEITEN ~“, composto da Uematsu per Yoshitaka Tagawa, un ragazzo che conosceva, morto di leucemia.

L’album ha ricevuto critiche positive:
Secondo Logan Castonguay di RPGFan l’album “vale i tre anni di attesa” e ha descritto le tracce come “piacevoli” e “ispiranti“. Ha anche alcune perplessità riguardo l’album: “Opening ~ Bombing Mission” e “Assault of the Silver Dragons” non hanno incontrato il suo favore, anche se secondo lui meritano un ascolto.
Chris della Square Enix Music Online è stato maggiormente positivo nella sua recensione dell’album definendolo “capolavoro” e “il miglior lavoro dei The Black Mages finora“, augurandosi solo che il prossimo album contenga più tracce.

Tracklist
1. “Opening ~ Bombing Mission” (da Final Fantasy VII – “Opening ~ Bombing Mission”) 4:39
2. “Neo EXDEATH” (da Final Fantasy V – “The Final Battle”) 4:39
3. “The Extreme” (da Final Fantasy VIII – “The Extreme”) 5:51
4. “Assault of the Silver Dragons” (da Final Fantasy IX – “Assault of the Silver Dragons”) 5:01
5. “KURAYAMINOKUMO” (da Final Fantasy III – “The Final Struggle”) 4:56
6. “Distant Worlds” (da Final Fantasy XI – “Distant Worlds”) 7:32
7. “Premonition” (da Final Fantasy VIII – “Premonition”) 5:23
8. “Grand Cross” (da Final Fantasy IX – “The Final Battle”) 5:34
9. “Darkness and Starlight” (da Final Fantasy VI – “Overture”, “Aria di Mezzo Carattere”, “Wedding Waltz~Duel”) 15:32
10. “Life ~ in memory of KEITEN ~” (inedito) 1:38

Altre apparizioni

Oltre ai loro, i TBM hanno partecipato anche ad altri album.

Il primo è stato “Flame Demon Monster Gaspard” per il Dark Chronicle Premium Arrange, un album riarrangiato che contiene la musica del videogame Dark Chronicle, comporta in origine da Tomohito Nishiura. L’album è uscito il 21 Aprile 2004 dalla Team Entertainment.

La loro apparizione successiva è stata nel film Final Fantasy VII Advent Children e nel corrispettivo album di colonne sonore in cui hanno suonato, insieme all’orchestra diretta da Koji Haijima, “Advent: One-Winged Angel“, un arrangiamento di “One-Winged Angel” di Final Fantasy VII originariamente composta da Uematsu e arrangiata da Shirō Hamaguchi.

La loro terza partecipazione è stata nell’album di OST della versione per Nintendo DS di Final Fantasy III, intitolato “Final Fantasy III Original Soundtrack“, nella traccia “Last Battle -THE BLACK MAGES Ver.-“, più tardi rinominata “KURAYAMINOKUMO” nell’album Darkness and Starlight.

Concerti

Anche se i The Black Mages non hanno mai fatto tour come band, hanno partecipato a molti eventi musicali, tra cui concerti promozionali per l’uscita dei loro tre album, e apparizioni nei concerti orchestrali dedicati alla musica di Final Fantasy.

Il primo album dei TBM è stato pubblicizzato con un concerto il 26 Aprile 2003, nella Shibuya-AX concert hall di Shibuya (Tokyo, Giappone) in cui hanno suonato l’intera setlist dell’album e presentato la traccia “Matoya’s Cave” uscita poi nel secondo album.
Mentre la band veniva presentata, Okamiya ha suonato il Chocobo theme e Uematsu si è esibito nell’intro di “Smoke on the Water” dei Deep Purple.
È uscito un DVD su questo show e messo a disposizione dei membri del fan club di Uematsu quello stesso anno.
Il concerto è stato ripetuto il 3 Novembre 2003, alla Kanagawa University di Kanagawa, Giappone, un concerto gratuito in occasione della Kanagawa Jindai Festa. Dato che Uematsu si è laureato alla Kanagawa University, i The Black Mages hanno indossato la loro uniforme da studente durante il concerto.

Per il loro secondo album, i The Black Mages hanno suonato in due concerti promozionali in cui hanno fatto ascoltare tutte le canzoni di The Skies Above e “The Decisive Battle“, “Those Who Fight Further” e “Clash on the Big Bridge” dal loro primo album.
A questi concerti ha partecipato anche Kenji Ito, che ha reinterpretato al pianoforte alcune tracce della serie SaGa.
Presenti al concerto sono stati ance i muZik, un gruppo che ha suonato sette pezzi di Final Fantasy arrangiati in stile techno-pop.
Il primo concerto si tenne al Club Citta di Kawasaki il 22 e 23 Gennaio 2005, e il secondo al Namba Hatch in Osaka il 28 Gennaio 2005.
Anche per il concerto a Kawasaki è stato fatto un DVD per il fanclub di Uematsu, rilasciato il 1° Febbraio 2006.

Il concerto promozionale del loro terzo album si è tenuto al Yokohama Blitz a Yokohama (Giappone) il 9 Agosto 2008, in cui hanno suonato tutte le canzoni dell’album eccetto “Life ~ in memory of KEITEN ~” e in più “Maybe I’m a Lion” e “Clash on the Big Bridge“.
Questo concerto è uscito in DVD nel 2009, per la prima volta messo in commercio.

Altri Concerti

I Black Mages hanno partecipato a molti concerti dedicati alla musica di Final Fantasy.
Il primo di questi è stato il More Friends: Music from Final Fantasy, tenuto al Gibson Amphitheatre di Los Angeles, California, il 16 Maggio 2005 che è stata anche la loro prima apparizione nel Nord America.
In questa occasione la band suonò “The Rocking Grounds” e “Maybe I’m a Lion” dal loro secondo album, e come bis hanno eseguito “Advent: One-Winged Angel” insieme all’orchestra. Un album live di questo concerto è stato rilasciato il 15 Febbraio 2006 dalla Square Enix, che include i pezzo dei TBM.

Il secondo concerto per Final Fantasy al quale i Black Mages hanno partecipato è stato il Voices – Music from Final Fantasy tenuto a Yokohama (Giappone) il 18 Febbraio 2006. Anche in questa occasione i TBM hanno suonato “Advent: One-Winged Angel” alla fine del concerto, insieme alla Prima Vista Philharmonic Orchestra, canzone che venne ripetuta anche come bis. Il 21 Giugno 2006 è uscito un DVD del concerto che include un’intervista con Uematsu.

Il 7 Luglio 2007, i TBM hanno fatto un’apparizione all’Extra: Hyper Game Music Event allo Shinkiba Studio Coast di Tokyo. Sono stati gli ultimi tra i 13 artisti e gruppi che hanno partecipato a questo evento musicale durato 6 ore e hanno suonato “Last Battle“, “Those Who Fight Further“, “Maybe I’m a Lion“, e “Clash on the Big Bridge“. Questa volta però, la musica dei Black Mages non è stata pubblicata in nessun album del concerto.

Lascia un commento

:) 
:D 
:happy: 
:huh: 
:nono: 
:unsure: 
:( 
:sisi: 
:laugh: 
:mellow: 
:no: 
:o 
:rolleyes: 
:=_=: 
;) 
:wacko: 
:cry: 
:dry: 
:ehm: 
:blink: 
:mmm: 
:look: 
:wat: 
:asd: 
:aslul: 
more...